Convogliatori aeromeccanici

 

SCHEDA TECNICA

I convogliatori aeromeccanici denominati anche trasportatori aeromeccanici o genericamente trasportatori a dischi sono particolarmente indicati per trasporti lunghi  in verticale di polveri impaccanti e/o di difficile scorrimento grazie alla fluidificazione che si genera al loro interno durante il trasprto stesso.

Ulteriore prerogativa è la capacità di svuotarsi interamente consentendo di trasferire in quota quantità prepesate a terra senza perdere precisione.

Hanno un principio di funzionamento composto da:

1) una fase di carico mediante sistemi di dosaggio meccanico di tipo volumetrico e gravimetrico con prelevamento da sili, tramogge o stazioni svuota big bag

2) una fase di trasporto mediante dischi ed elementi flessibili (cavi o funi) per cui le particelle solide vengono trasportate in sospensione. I dischi di materiale plastico antistatico intervallati a passo costante solidali alla fune creano, in fase di trascinamento, contenute camere di aspirazione che garantiscono la non demiscelazione dei materiali e la non degradazione di prodotti friabili e delicati.

3) fase di scarico per forza centrifuga mediante bocche di scarico opportunamente dimensionate

GALLERY

 

Tramoggia svuotamento sacchi con polvere igroscopica mediante rompigrumi e finitore. Dosaggio a coclea e alimentazione convogliatore aeromeccanico modello 114.
Convogliatore aeromeccanico
Stazione di svuotamento big bag con dosaggio gravimetrico all’interno del trasportatore aeromeccanico.
Convogliatore aeromeccanico
Impianto composta da: svuotamento big bag su celle di carico, estrazione dosata del contenuto mediante trasportatore a coclea, elevazione in quota con trasportatore aeromeccanica, miscelazione e riempimento big bag
Dettaglio testata di scarico, convogliatore aeromeccanico tipo AMC 114
Dettaglio testata di scarico, convogliatore aeromeccanico tipo AMC 76
Tramoggia svuota sacchi con agitatore